Pages Navigation Menu

foto, lettere, diari, poesie, racconti, ricette

Le onoranze

Posted by on Apr 7, 2014 in il tinello, La casa, la cucina | 0 comments

Alcuni decenni fa esisteva ancora una consuetudine molto sentita dalla gente di campagna, mezzadri, fittavoli, contadini, si dovevano portare al padrone del fondo dei prodotti tolti dalla dispensa, che erano parte del fabbisogno della famiglia e frutto del lavoro e della cura dei fittavoli, erano “le onoranse”, “le onoranze”, dei fiaschi di vino presi dalla cantina, un paio d’oche, una coppia di sopresse, una dozzina di uova, qualche dolce o dei biscotti fatti dalle massaie e messi da parte con fatica in segno di riconoscenza, di augurio e per farsi ben volere e venivano consegnati alcuni giorni prima di Pasqua.

Read More

La dote in un documento

Posted by on Feb 27, 2014 in Diario, il tinello, Le camere | 0 comments

Il 25 novembre 1863 il signor Pasquale Codogno decide di chiamare uno stimatore affinché prepari un documento di “dote” da consegnare ad Antonio Nequinio che ha deciso, si legge, di unirsi in “santo matrimonio” con Maria Antonia Codogno. Questo documento è molto importante perché stabilisce che vengono consegnati ai fururi sposi dei beni stimati e quantificati in lire correnti (austriache).

Read More

La festa in famiglia

Posted by on Feb 21, 2014 in il tinello, La casa, la cucina | 0 comments

 Nella casona è arrivato il giorno speciale e poteva essere un battesimo, la prima comunione, una festa comandata o anche un matrimonio perché tutto si svolgeva nella casa. In tempi di scarse risorse finanziarie anche un momento importante trovava il suo naturale svolgimento dentro le mura di casa. Forse solo i cittadini e neanche tanto pure loro si potevano permettere di fare una festa andando nella vicina trattoria, o in quella osteria giusto appena fuori dalle mura cittadine, che già a quel tempo si chiamava campagna e che col passare del tempo divenne prima la periferia e poi addirittura quartire della odierna città.

Read More

Le amiche

Posted by on Feb 18, 2014 in il tinello, La casa | 7 comments

Ritrovarsi dopo tanto tempo era l’occasione che si presentava per parlare di tutto, di qualsiasi argomento, ma quelli che stimolavano di più erano l’amore, l’amicizia, la passione. Ci si rannicchiva nel divanetto, dopo aver servito un buon tè con dei biscottini sfornati per l’occasione o un dolce che solo mamma sapeva fare così buono e si parlava sottovoce perché quello che si diceva non doveva interferire con la curiosità delle altre persone della casa, mamma in special modo.

Read More

La poesia

Posted by on Feb 11, 2014 in Diario, il tinello | 0 comments

Serenata d’inverno

Il pomeriggio d’inverno
che va
nel suo calmo finire,
e come lampo nel cielo
mi passa un pensiero,
solo un breve sospiro
che può consolare.

Read More

Giorno di festa

Posted by on Gen 29, 2014 in Diario, il tinello | 0 comments

Sicuramente era un giorno di festa, ci siamo recati nella casa degli zii, noi come sempre irrequieti per andare a scoprire ogni pur piccola novità nascosta nella grande casa. L’abbigliamento ci impediva di visitare gli animali qualunque esso sia e allora su e giù per le stanze a correre a giocare senza sosta. Finché lo zio alquanto alterato ci disse di fermarci un po’ per fare la foto ricordo di quel giorno e dopo averci sistemato sul divanetto del tinello e visto che non riuscivamo a rimanere fermi prese una rivista e ce la consegnò nelle mani e dopo poco scattò la foto.

Qualcuno di esperto potrebbe anche dirmi il titolo della testata che questi bambini tengono con delicatezza in mano; è forse Famiglia Cristiana come alcuni affermano? Non so ma vorrei fare una adeguata indagine.

Read More