Pages Navigation Menu

foto, lettere, diari, poesie, racconti, ricette

La stagione dell’abbondanza

Posted by on Set 12, 2017 in Diario, gite, La caneva, la corte, la cucina, la stalla, vacanze | 0 comments

Siamo qui ancora e vi racconteremo qualcosa di questa estate straordinaria fatta di condizioni climatiche eccezionali ma soprattutto di abbondanza di frutti.

Read More

Torsela in dolse, “prenderla con calma”

Posted by on Apr 17, 2015 in Diario, La caneva, La casa, storie paesane | 0 comments

Due donne vivevano su due grandi casone che avevano due grandi corti, in una vivevano quattro famiglie composte di molte persone, mentre nell’altra erano molto meno, di qua ci si arrangiava a vivere dignitosamente, ma con fatica, dall’altra parte invece regnava l’abbondanza e come conseguenza anche l’arroganza. Genoveffa viveva di qua e Carmela viveva di là e un grande fossato divideva le due corti, entrambe ben curate, da una parte gironzolavano diversi capi di pollame che beccando insistentemente contribuivano a tener pulita l’aia e tutta la pertinenza attorno alla casa, dall’altra invece era il proprietario che si incaricava della pulizia della corte tagliando con la falce l’erba che diventava più alta del dovuto.

Read More

I giorni del maiale

Posted by on Dic 13, 2014 in Diario, La caneva, la corte, la cucina | 2 comments

Dopo la sua fuga per i campi assieme a tutti i suoi cuccioli, la scrofa aveva fatto ritorno a casa e sappiamo anche con quale intercessione tutto era andato a buon fine. Naturale che alcuni dei maialini erano andati ad occupare le stalle preparate per loro, “staete del porseo”, nelle corti dei dintorni, venduti ovviamnte. La scrofa e uno dei suoi piccoli erano rimasti nella famiglia dove avvenne il fatto miracoloso del ritrovamento e passati i giorni dell’ingrasso, quello che era un maialino adesso aveva raggiunto la bella stazza di circa 150 chili e quindi era pronto per essere ucciso e macellato per fare degli ottimi salami, pancette, sopresse, cotecchini.

Read More

Da san Martin castagne e vin (grinton)

Posted by on Nov 11, 2014 in Diario, il tinello, La caneva, La casa, la corte | 0 comments

La dimenticanza perde i popoli e le nazioni, perché le nazioni altro non sono che memoria“. Questo è quanto scriveva Niccolò Tommaseo, scrittore di fama, laureatosi a Padova agli inizi dell’ottocento, di origini dalmate.

Tralascio di scrivere la storia e la vita di san Martino che potete travare in moltissimi altri modi diversi da questo semplice diario, qui vorrei scrivere un fatto vero, di quelli che si ricordano, perché legato a questo periodo, del tutto simile a quello  vissuto dai loro padri e i dai padri dei loro padri, quindi una esperienza tipica dei paesi di campagna che hanno in san Martino un riferimento importante perché legato a delle tradizioni che solo nel mondo rurale di un tempo richiamano a dei riti che non lasciano spazio alla casualità e per questo vissuto da una famiglia che conosco.

Read More

Giorni di vendemmia

Posted by on Set 13, 2014 in Diario, La caneva, la cucina | 0 comments

Nelle campagne del triveneto sono giorni di vendemmia, si recidono dai tralci i grappoli per poi portarli nella “caneva” dove vengono pigiati dentro al “tinasso“, nell’aria un intenso profumo di mosto e tra il via vai dei contadini che portano le ceste colme d’uva appena colta e un cantare di donne nella vigna, di ragazzini chiassosi che si divertono a giocare tra le viti e se il sole scalda l’aria è un mostrare impudico di braccia e gambe nude per essere accarezzate dagli ultimi tepori di una estate che ormai volge al suo termine.

Read More